_GBR4879Questa è la Zero.Zero: la capostipite, possiamo dire. Guardandola ci concediamo di dire che è venuta particolarmente bene, per essere un prototipo. Come si può vedere dalle immagini, la principale caratteristica del nostro progetto è la cassa delle nostre chitarre, il corpo o “body“, realizzato con un pezzo unico di pioppo lombardo (bergamasco, per l’esattezza) lavorato a mano dall’artista Giambattista Donati nello stile peculiare che ha reso famoso, ed apprezzato, l’Artigianato Camuno del Legno (fotografie di Lorenzo Caffi e Gabriele Boniotti).

Dopo essere stata realizzata, decorata, verniciata ed assemblata la chitarra è stata portata da uno specialista per la regolazione ed il settaggio. Il risultato è stato apprezzabile, anche se abbiamo dovuto operare alcuni accorgimenti ed aggiustamenti. Una volta presentata al pubblico la Zero.Zero ha però riscosso un buon successo: suona bene ed è molto gradevole da usare, come hanno testimoniato i diversi chitarristi che l’hanno provata. Per ora non abbiamo endorser ufficiali, ma la chitarra viene usata da Andrea con il suo gruppo Nu-Metal “MATER” e anche per le registrazioni del  progetto di musicale virtuale “We Dare” (vedi la pagina “Artisti“).

  • corpo: pioppo (pezzo unico, provenienza: Lombardia)
  • manico: acero
  • tastiera: palissandro, 24 tasti
  • scala: 25.50″ / 647.70 mm
  • pickup: 2 humbucker Saga Magnets USA 9K
  • ponte: stop bar e tune-o-matic cromati
  • meccaniche: 3 per lato, cromate
  • potenziometri: tono 500k/volume 500k
  • selettore: 3 vie tipo LP
  • Concetto, progettazione e assemblaggio: Andrea Richini
  • Realizzazione e verniciatura: Andrea Salvini
  • Finitura artistica: Giambattista Donati